Intervista a Marika Vangone

martedì 19 gennaio 2016

 
Buongiorno lettori! Siamo alla penultima intervista dedicata a San Valentino,quindi non dimenticate di seguire il blog!
 
Oggi abbiamo fatto quattro chiacchiere con  Marika Vangone, sull'amore e il suo libro "Le Terre di Heimar". Principi, castelli e un regno da salvare fanno da sfondo alla storia di Helien, principessa di Dnal, il cui destino è difendere la sua terra.
 
 
 
Intervista
Che rapporto hai con l'amore? L'amore è sempre stata una cosa importante nella mia vita. Sono nata guardando i miei genitori amarsi nonostante tutte le difficoltà e ancora oggi riescono a stare insieme allo stesso modo. Sono stata cresciuta da una madre che mi amava e ama con tutta se stessa, e ho amato anche io qualcuno intensamente.  E stato difficile per te scrivere la storia d'amore del tuo libro? Qualcosa o qualcuno ti ha dato l'ispirazione? Difficile no, ho sempre scritto il tipo di amore che spero di trovare un giorno. Non quello che dura per sempre ma quello che dura nonostante tutto. Ci sono state 3 persone che mi hanno ispirata. Il mio migliore amico che mi ha inculcato in testa l'idea di creare un mondo nuovo; la mia sorellina che per la prima volta ha pronunciato il nome di questo mondo e un ragazzo che amavo.  Come pensi che si siano modificati i rapporti d'amore nel corso del tempo? (puoi anche fare esempi di grandi storia d'amore di grandi classici)  
L'amore non cambia, cambia solo la sua espressione. 
Come ti sei avvicinato alla scrittura?
È stato a 10 anni, un giorno in cui non sapevo cosa fare. Quando mi sono accorta di poter creare restando comoda sono stata rapita dalla scrittura. 
Che tipo di lettore sei?
Mmm... leggo tutto. Basta che sia scritto ahahh!
Che messaggio vuoi dare ai lettori che leggeranno il tuo libro?
Voglio che credano in se stessi. I miei personaggi sono stati creati per aiutarmi ad avere fiducia nelle mie capacità ed è questo che voglio insegnare. Siete tutti perfetti, nessuno può abbattervi. 
 
Hai un tuo rituale di scrittura? Devo stare comoda e al caldo altrimenti mi irrito. Ci sono aneddoti in particolare che ci puoi raccontare riguardo al tuo libro (che riguardano la sua scrittura, la pubblicazione o altro)?
Tanti. La maggior parte riguardano chat imbarazzanti con i miei collaboratori o telefonate su telefonate con mia nonna o mia madre. 
 
Cosa ti ha lasciato questo libro oltre alla soddisfazione di vederlo pubblicato?
 Fiducia.
Una citazione che ami particolarmente( possibilmente d'amore tua o di altri)?
" Vorrei che tu fossi qui, anche se io non so chi tu sia." Non ricordo chi la scrisse, se non sbaglio era una canzone.
 
 
BANNER
Grazie a Marika per la disponibilità! Ci siamo, il prossimo appuntamento sarà l'ultimo e lo troverete lunedì 25 on line. Tenetevi pronti!
 
 

1 commento:

  1. Bellissima intervista alle volte vorrei davvero credere in me stessa ma poi .....
    Grazie per la bella citazione l'ho già sentita anch'io ma non ricordo dove

    RispondiElimina