Un libro in vetrina: IN VOLO CON TE di Jessica Maccario - Personaggi e Tematiche

lunedì 13 luglio 2015


Buon lunedì, oggi il nuovo appuntamento con il libro IN VOLO CON TE di Jessica Maccario.
Questa volta approfondiremo un poco i personaggi che incontriamo nel libro e le sue tematiche, perché come vi ho già accennato si tratta di un romance “particolare”.

PROTAGONISTI

Giulia


GIULIA  
Giulia è una giovane mamma legatissima alla sua bambina alla quale si appoggia nei momenti di sconforto. Grazie alla figlia riesce a non ricadere nella depressione com’era successo alla morte della madre. La sua passione sono i libri, che adora. Ama rilegare e restaurare al punto di farne un mestiere. Purtroppo la crisi la mette non poco in difficoltà.  Dopo la partenza di Tommaso, confusa e preoccupata per il futuro, deve fare chiarezza nei suoi sentimenti e dare una svolta alla sua vita: anche lei ha bisogno di sentirsi realizzata sul lavoro e di ritrovare un po’ di fiducia in se stessa. Per fortuna ha tante persone vicino che la aiutano.

Tommaso
TOMMASO
Tommaso è irrimediabilmente gay. Ebbene sì, ha accettato di cedere al compromesso di chiudersi in una vita non sua, sposando Giulia e con lei mettendo al mondo Carlotta. Nonostante tutto è molto affezionato a Giulia e la sua splendida bambina è ciò che lo rende più orgoglioso. Proprio questo affetto lo ha convinto per anni a restare con loro nonostante il  bisogno di esprimere liberamente la sua omosessualità uscisse ogni giorno più allo scoperto. Inoltre reprime da anni reprime il sogno di diventare stilista, un mestiere che per i ben pensanti non si adatta a un vero uomo. Non sopporta i pregiudizi della gente e la chiusura dei genitori e questi sono i due motivi principali che lo portano ad allontanarsi. Ad Amsterdam ritrova il sorriso, la fiducia in se stesso e la determinazione.
Carlotta
CARLOTTA
Un uragano di vivacità, è una bambina di otto anni a cui è impossibile non volere bene. Testarda, risoluta nell’ottenere ciò che vuole, riesce a tenere unita la famiglia anche nei momenti più difficili. Non è facile per lei accettare la situazione, ma il suo bisogno di comprendere ciò che sta succedendo e di sentirsi già grande la portano a guardare al di là delle apparenze e a desiderare la felicità delle persone che ama. Adora leggere, cantare, ballare, imparare cose nuove... a volte ama anche lamentarsi e fare la capricciosa, soprattutto quando c’è da camminare tanto!
Gli altri personaggi       
andrew

Andrew

Perché non è nei personaggi principali? Beh forse perché la sua presenza non è “fisica” in questo primo volume, ma vi assicuro che è una presenza che si nota, eccome! Andrew è un viaggiatore che Giulia conosce in aeroporto e che, dopo il loro incontro comincia a starle accanto in un modo speciale, attraverso messaggi e chiamate. Un uomo che ama la solitudine, ma che da un po’ di tempo sente la necessità di trovare la donna giusta. Si sposta molto da un paese all’altro, cercando posti poco visitati e scrivendo sulle guide. Ama la natura e gli animali, non può fare a meno di viaggiare ma a volte gli manca non avere una casa in cui tornare. La morte della sorella è un dolore che non l’ha mai abbandonato, ma grazie ai messaggi di Giulia riesce a guardare la futuro con più serenità.
     luke

Luke
È un uomo un po’ insicuro, che dopo la decisione dei genitori di lasciare Amsterdam ha dovuto prendersi cura del fratellino come un figlio. Sportivo (molto!)  lavora in palestra e adora correre, con un fisico che fa invidia a molti. Il suo più grande difetto? Tende a chiudersi a riccio e a concedere poca fiducia alle persone, anche a chi mostra di tenerci. Omosessuale come Tommaso, da anni rinnega i suoi istinti. Non sarà semplice per Tom conquistarlo...

Brent

Brent

È il fratello minore di Luke, un ragazzo ambizioso e intraprendente che dopo alcuni stage in altre case della moda, decide di aprirne una sua. Prende Tommaso come aiutante, insegnandogli il lavoro del personal shopper e dandogli qualche aiuto per diventare stilista. Grazie a lui, Tommaso imparerà delle importanti lezioni, non sempre positive...






Una menzione va fatta anche per altri personaggi:
Gina & Tina Sono le amiche del cuore di Giulia, due cugine esuberanti, che portano allegria e buonumore. Nonostante la lontananza spesso forzata per motivi di lavoro non lasciano mai sola Giulia e sempre il tempo per lei. Adorano Carlotta ma hanno l’abitudine di storpiare i nomi di tutti, cosicché per loro sono Carolina, Giuliette e Tommy. Hanno un sogno che vorrebbero realizzare, anche se Giulia pensa che sia una pazzia... loro però non si arrendono di fronte a nulla.
Occhiali verdi & Migherlino Sono due gay un po’ stravaganti che alloggiano nello stesso hotel di Tommaso. Vengono soprannominati da Giulia la coppietta “baci-sbaciucchi” per via del loro vizio di baciarsi sempre e comunque, hanno una bella parlantina e si mostrano entusiasti di mostrare loro i paesini fuori da Amsterdam. Giulia scopre che, oltre a conoscere quasi tutto dei luoghi più tradizionali dell’Olanda, sono delle persone interessanti. Se all’inizio si trovava a disagio in loro presenza, si lascia travolgere dalla loro voglia di fare e scopre che la loro storia è diversa da quella che immaginava: c’è un po’ di sofferenza e di difficoltà da superare in ognuno di noi.
TEMATICHE AFFRONTATE
Per raccontarvi  quali aspetti affronta il libro lascio totalmente la parola a Jessica


Il tema più importante del romanzo è quello della diversità e, in particolare, della difficoltà delle persone ad accettare coloro che sono omosessuali. Nei quartieri periferici soprattutto, questa chiusura è ancora quasi totale. Il romanzo ha come protagonista una coppia che si trova in una situazione un po’ particolare: Tommaso, sposato da anni con Giulia e con una figlia di otto anni, da anni cerca di nascondere la sua omosessualità, alla gente ma anche a sé stesso. Cresciuto in una famiglia dove si parla poco e dove c’è un rifiuto per tutto ciò che viene considerato “anormale”, e in un quartiere dove le critiche della gente sono all’ordine del giorno, lascia trascorrere parecchio tempo prima di rendersi conto di non essere felice. Dopo una furente lite con il padre, decide di partire per Amsterdam alla ricerca di una maggiore libertà e d’inseguire un sogno che ha fin da ragazzo: essere uno stilista. Questa volta, senza rinnegare i suoi desideri e la sua omosessualità, senza nascondersi agli occhi della gente. Il libro tratta di libertà e di amore: perché l’amore è amore, di qualsiasi sesso, etnia, religione, ecc., siano le persone.

Ci sono diversi temi nel romanzo, dalla perdita di una persona cara all’importanza della famiglia, dal tradimento al bisogno di libertà, dalla depressione alla necessità di rialzarsi e ricominciare a vivere. Il tema della paura di volare un po’ li riassume, perché si esprime in Giulia come una paura inconscia, irrazionale, legata in realtà alla paura più generale di provare nuove emozioni buttandosi in qualcosa di sconosciuto e imprevedibile come può essere il fare le valigie e partire verso un Paese sconosciuto. Giulia ha molti timori dentro di sé, è lei stessa a frenarsi in molte situazioni. Sicuramente sua figlia Carlotta è quella che la aiuta di più a sbloccarsi, non a caso è proprio lei a trascinarla ad Amsterdam, a convincerla a salire su un aereo e a buttarsi in quella nuova avventura. Ma un po’ tutti fanno la loro parte: Andrew, che la ascolta e le dà dei consigli; Tommaso, che la sprona a rifarsi una vita; Luke, che le sbatte in faccia la nuova realtà; suo padre, che le fa capire che la sua fragilità si sta tramutando pian piano in forza. Perché anche lei, un giorno, potrà essere di nuovo felice e amare ancora.

I viaggi sono una parte fondamentale del romanzo: quello della famiglia ad Amsterdam, quelli di Andrew in ambienti meno turistici e infine il viaggio in Francia che Giulia e Carlotta leggono attraverso un diario. Giulia rilega e restaura libri e proprio attraverso il suo lavoro scopre un diario che la incuriosisce. L’autrice è una donna di oltre settant’anni, molto raffinata e curata, che ha avuto un’infanzia difficile: di lei Giulia non sa neanche il nome – motivo per cui con la bambina l’ha soprannominata Madame Eleganza – ma apprende attraverso i suoi ricordi i disagi della famiglia nel periodo del dopoguerra, il rapporto che aveva con le figlie e il bisogno di respirare un’aria diversa. Con pochi soldi in tasca e poche pretese, nel diario racconta di essere partita con il marito per andare a trovare la cognata che abita in Francia: i due ne approfittano per visitare paesi e regioni sconosciuti e per rafforzare il loro amore. Giulia si ritrova molto in lei, soprattutto nel desiderio di libertà e di nuove emozioni che le accomuna, tanto che alla fine decide di confessare alla donna di aver letto il diario. Rimane un mistero su di lei: come ha fatto la povera donna di anni prima a diventare un’elegante e benestante signora?
Eccoci giunti alla fine anche di questo appuntamento, come vedete ci sono molte cose da dire su questo romanzo, quindi appuntamento al prossimo lunedì!
Lasciate un commento e ricordate che tra tutti quelli arrivati nelle varie tappe l'autrice ne sceglierà uno e la/il fortunata/o potranno essere contattati direttamente da lei ,farle qualche domanda e ricevere un biglietto con dedica.
Ricordate di lasciare una vostra email per rintracciarvi in caso di vincita!!

8 commenti:

  1. ANDREWWWWW!!!!! <3 <3 <3♥♥♥♥♥
    E un cuoricino anche per Luke <3

    RispondiElimina
  2. Risposte
    1. Si beh devo dire che Jessica ha scelto proprio bene <3

      Elimina
  3. Approfondimento molto bello! Grazie Deb!

    RispondiElimina
  4. Così a freddo, ma quanti uomini ci sono ....tutti fighi!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. te l'ho detto che è un romance atipico, ce n'è per tutti i gusti xD

      Elimina