LA SCOPERTA DEL VERO AMORE di Laura Rocca: Recensione in anteprima

venerdì 11 maggio 2018




Buon venerdì! Siamo quasi al week-end, due giorni di completo relax (ok, almeno si spera!). Oggi posso finalmente parlarvi del nuovo romanzo di Laura Rocca, La scoperta del vero amore. Come sapete Laura ha all’attivo una serie romance-urban fantasy young adult e uno young adult storico, questa è la sua prima prova con un romance “puro” e mi è piaciuta tantissimo!

Con La scoperta del vero amore, Laura ci porta nella realtà di ogni giorno, non la “favoleggia” ma allo stesso tempo ci fa sognare.

Prima di lasciarvi alla mia opinione la scheda del libro e vi ricordo di passare a leggere le opinioni delle altre blogger che trovate oggi su Salotto dei Libri | Valentina Abbr Books & Beauty | Le Recensioni della Libraia | Viaggiatrice Pigra . Vi ricordo inoltre che per altre curiosità sul romanzo potete leggere le tappe del blogtour, trovate il calendario in calce al post.


LA SCOPERTA DEL VERO AMORE
Laura Rocca

La scoperta del vero amore
Editore: Self publishing
Genere: Romance contemporaneo
Prezzo: €. 2,99 ebook gratis con KindleUnlimited
Link acquisto: Amazon

1 gennaio 2016
Caro diario,
perché faccio questa cosa idiota? Ah sì... Durante una delle mie serate dell’autocommiserazione, ho ingurgitato un pacco di biscotti ultra large, quelli con gocce di cioccolato, i migliori. Poi l’istinto suicida mi ha spinto a salire sulla bilancia ed è stata la fine. Mi sono abbarbicata sul letto e ho preso il telecomando: volevo solo spegnere il cervello. Proprio in quel momento è apparso l’intelligentissimo programma che mi ha dato questa idea.
«Sei infelice? Vorresti cambiare la tua vita?», ha detto il presentatore come se si stesse rivolgendo a me. «Scrivi i tuoi obiettivi su un diario, le tue aspirazioni, cosa ti piace e ciò che detesti. Tutto diverrà più semplice e concreto. Riprendi in mano la tua vita!».
Ma torniamo a noi.
Mi chiamo Cat e ho ventisette anni, ma tu queste cose le sai già.
Quali sono i miei obiettivi?
Sembra una di quelle domande dementi che ti fanno ai colloqui di lavoro. Diciamo che al momento ho delle vane speranze: desidero qualche novità, qualche sorpresa che dia una svolta alla mia vita. Tanto so che a dicembre sarò qui ad augurarmi le stesse cose, e non ti odierò per aver riposto male le mie speranze.

Nel frattempo, però, ti prego, ti scongiuro, ti supplico: fammi svegliare con il corpo di Eva Herzigová. Compi il miracolo! Se proprio non puoi trasformarmi in una supermodella, fa almeno che il mio lavoro torni a rendermi felice e non sia una continua frustrazione.

In caso fossi colto da una generosità fuori dal normale, regalami lui, l’unico uomo di cui sia mai stata innamorata: Eli. Puoi anche impacchettarlo se vuoi; in realtà non sono una persona pretenziosa, quindi va bene anche senza fiocco. Vedi tu, insomma.

“Cosa cavolo sto scrivendo?”.
Credo che questa prima pagina si concluderà qui, forse anche il diario.
Che esperimento inutile…





La mia opinione

Finalmente un romance con una protagonista diversa da ciò che siamo abituati a trovare, una donna vera, reale, con tutti i pregi e i difetti che possono essere anche nostri e di chi ci sta attorno. E non sto parlando solo a livello caratteriale (Cat veste una scorza dura difficile da superare), ma anche fisicamente: Cat è sovrappeso e questo la condiziona molto.

La trama è originale proprio per il suo essere concreta, calata nella vita vera e attuale. I protagonisti sono entrambi fantastici, mi sono ritrovata alternativamente e per alcuni aspetti prima nell'uno e poi nell'altra. C'è tanta ironia pungente in queste pagine e anche insegnamenti da ricevere e argomenti su cui riflettere.

Cat è una giovane donna che si è buttata nel lavoro di editor in una piccola casa editrice, ha tanti sogni ma concretamente c'è un grosso ostacolo che la frena: i suoi chili in più. Cat si fa pesantemente condizionare da questa sua situazione, al punto da aver sollevato attorno a sé un muro che la rende spesso tagliente, le fa rispondere con rabbia e vedere gli altri minata dal pregiudizio, non rendendosi conto che a volte non ce ne sarebbe bisogno. Uno degli argomenti che tocca questo romanzo è infatti il pregiudizio verso l'aspetto fisico delle persone, Laura ne parla a 360 gradi, attraverso gli occhi di una donna che lo prova sulla propria pelle, mettendone in luce soprattutto l'aspetto psicologico. È vero che le persone spesso giudicano utilizzando il metro della "bellezza" fisica, ma è anche vero che chi ha un corpo che non rispecchia i canoni considerati standard ha diversi modi in cui reagire e spesso c'è una storia famigliare e sociale alle spalle che ne indirizza i comportamenti. 

Come vi dicevo Cat si fa condizionare e ha la convinzione di dover attaccare prima che siano gli altri ad attaccare lei; Cat si sminuisce, non ama la sua vita, si nasconde sino a diventare antipatica agli occhi di chi cerca di avvicinarsi a lei e questa è una condizione che non riesce a cambiare, è come ferma e rassegnata; in realtà andando avanti con la sua storia scopriamo che questa sua disistima verso sé stessa arriva dalla famiglia, da una madre e una migliore amica che l'hanno convinta non possa vivere una vita diversa, che il suo essere grassa è una condizione permanente e che deve accontentarsi e prendere ciò che le viene offerto, sia nel lavoro che in amore anche se non è ciò che avrebbe desiderato.  

E poi c'è Eli, bello, biondo, talentuoso, simpatico, il genere di ragazzo per cui tutte sono pronte a fare pazzie, ma anche quello che scatena maggiormente la rabbia di Cat. Eli è un bravissimo grafico e il destino l'ha portato a essere anche il compagno d'ufficio di Cat nella casa editrice. Il problema è che Cat sembra trattarlo peggio di tutti gli altri, sono rari i momenti in cui Eli può scorgerne qualche spiraglio di ironia e simpatia, tutto il resto del tempo Cat sembra detestarlo. Eli però non è il solito belloccio che fa la bella vita, in realtà, ed è ciò che me lo ha fatto sentire più vicino, ama il suo lavoro e ha un talento innato che è una vera e propria passione a cui si dedica per la maggior parte del suo tempo libero. 

Due protagonisti che sembrano destinati a non avvicinarsi mai oltre la vicinanza fisica, due vite diverse che non hanno ragione di incrociarsi.

Poi ecco che fa la sua comparsa Theo, un ragazzo mai conosciuto, un rapporto che si svilupperà attraverso lo schermo di un computer, chattando e grazie al quale Cat si vedrà attraverso occhi diversi, che non giudicano, ma anzi la spronano nel modo giusto e la fanno aprire. Theo sembra la chiave arrivata ad aprire la porta giusta, ma quali sono le sue motivazioni e chi c'è realmente dall'altra parte dello schermo? 

A volte si ha solo bisogno di qualcuno che ci doni un pizzico della fiducia che non abbiamo per farci modificare punto di vista, e la vita di tutti potrebbe cambiare in modi inaspettati.

Non voglio svelarvi altro di questa trama che mi ha conquistato e mi ha fatto sognare riuscendo comunque a mantenermi con i piedi per terra. Ho amato i protagonisti, Laura li ha descritti minuziosamente ed è riuscita a metterne in luce la psicologia, il vissuto. Lo stile narrativo è scorrevole, si viene coinvolti, si riflette e ci si emoziona.

La scoperta del vero amore è un romance che racconta vita, passioni, sentimenti e arriva al cuore. Ottima lettura!

TAPPE BLOGTOUR
 

Ecco i link  ai blog partecipanti al blogtour:

Cover e sinossi | 07/05/2018 - Opinioni librose

Booktrailer | 08/05/2018 - Romance e altri rimedi


Location ed estratti/Teaser - 09/05/2018 - Esmeralda Viaggi e Libri

Intervista doppia - 10/05/2018 - Romance & Fantasy for Cosmopolitan Girls

Bookception e musica - 11/05/2018 - Leggere è n modo di volare senz'ali










Alla prossima,
 






1 commento:

  1. Ciao Deb, grazie infinite per aver letto il mio libro in anteprima e aver colto il messaggio più profondo dietro la storia d'amore ❤

    RispondiElimina

Lasciami un commento, risponderò con piacere. Spunta la casella Inviami notifiche per essere avvisato via email dei nuovi commenti inseriti.

Info sulla Privacy