Recensione LA RINASCITA DEL MARINE di Silvia Carbone e Michela Marrucci

giovedì 24 agosto 2017

La rinascita del marine recensione Leggendo Romance
Questa sera vi lascio con la recensione a La rinascita del marine di Silvia Carbone e Michela Marrucci, ultimo (sigh…) volume della serie Destini Intrecciati, edito Rizzoli collana YouFeel.

Ho seguito questa serie sin dall’esordio, leggendo il primo volume quando ancora era stato pubblicato come self e mi sono emozionata a ogni capitolo seguendo le storie di questi marine affascinanti e tutti d’un pezzo che sanno sciogliersi davanti all’amore. Ho amato tutti i protagonisti, ognuno per alcune caratteristiche ben precise, ma devo ammettere che sono stata in trepidante attesa di leggere la storia del personaggio che ha fatto sentire la sua presenza sin dall’inizio, Travis e finalmente eccola qui in tutto il suo splendore (sì, come avrete capito mi è piaciuta parecchio!).


La rinascita del marine
Titolo: La rinascita del marine
Serie: Destini intrecciati #4
Autore: Silvia Carbone e Michela Marrucci
Editore: Rizzoli | YouFeel
Genere: Romantic suspense contemporaneo adulti
Pagine: 124
Prezzo: € 2,99 ebookSinossi
Una cicatrice profonda sulla guancia è il ricordo muto che i rapitori colombiani hanno lasciato sul corpo di Bree. Nel suo cuore alberga ancora la paura, ma la tenacia non le manca. Ora che è di nuovo in pericolo ha una certezza in più. Sa che potrà contare - ancora una volta - su Afsling. O meglio su Travis O'Connely. Sopravvissuto a un tragico incidente, il misterioso marine, ha ormai una sola missione: proteggere Breanna e mantenere il proprio cuore e la propria anima nera al riparo dai ricordi di un passato che ancora lo tormenta. Ma l'amore è più forte di tutto. E chi ama protegge. E proteggere è la più bella voce del verbo amare.

RECENSIONE
Le cicatrici dell’anima sono difficili da rimarginare, più semplice ignorarle, nasconderle agli occhi degli altri, anche se a volte significa costruire una corazza che rischia di spegnere le proprie emozioni.
Nessuno di loro due era la persona che era stata un tempo. Entrambi indossavano una maschera per nascondere quello che avevano dentro. Lui la usava per tenere lontane le persone e farle desistere dall’avvicinarsi; lei, al contrario, la usava per illuderle di avere di fronte una ragazza solare e piena di vitalità.
Bree e Travis hanno qualcosa in comune: entrambi hanno vissuto un’esperienza traumatica che li ha profondamente segnati, reagendo però in modo diverso. Se Bree si aggrappa con forza agli affetti e all’amore, Travis ha tagliato fuori ogni sentimento dalla sua vita.

Bree è una donna forte, coraggiosa, schietta, ribelle; con due fratelli entrambi marine ha imparato a difendersi ed essere indipendente. Il suo lavoro di reporter l’ha messa nel mirino di alcuni trafficanti colombiani e ora la sua vita è in pericolo, per questo deve allontanarsi dai famigliari ed essere protetta sino al processo per mettere in galera chi la minaccia.

Travis ha vissuto due vite: quella prima dell’incidente aereo che ha cambiato per sempre il percorso della sua vita e nella quale era un uomo capace di amare, e quella dopo che lo ha trasformato in Afsling, il marine freddo, spietato e pieno di rabbia che tiene tutti lontano da sé.

Travis è chiamato a proteggere proprio Breanna, ma lei non è certo una ragazza impaurita e senza carattere. Per lui le cose diventano complicate, l’attrazione tra loro è forte, ma quello che più lo spaventa è la capacità di Bree di leggergli dentro, di far emergere un senso di protezione che non credeva più di poter provare, un interesse pericoloso per il suo cuore oscuro.

Bree riuscirà a far breccia in quel cuore di ghiaccio e mostrare a Travis la via dell’amore prima che sia troppo tardi per entrambi?

Questi due nuovi protagonisti mi hanno affascinata moltissimo, mi sono affezionata a entrambi e mi sono trovata coinvolta nel loro attrarsi e respingersi reciprocamente. Bree è testarda, non si lascia mettere da parte senza combattere, è molto femmina, ma con quel leggero lato da maschiaccio che la rende accattivante. Travis è estremamente forte e immensamente fragile; è dilaniato da un profondo dolore mai rimarginato che è stato provocato da sofferenze non solo fisiche, ma soprattutto emotive. Le autrici sono state capaci di rendere al meglio questi sentimenti e da lettrice ho tifato per Bree, ho sperato non si scoraggiasse e riuscisse a far emergere quella capacità di amare di Travis che spesso si poteva intravedere.

Il rapporto tra i due protagonisti non è mai scontato, banale, anche se l’attrazione e l’interesse sono evidenti non si consumano subito,  tutto nasce gradualmente e non senza difficoltà, liti e confronti. I momenti di passione sono intensi, ma mai troppo invadenti. La storia d’amore è tangibile, reale e si intreccia a una sotto-trama suspense che le autrici riescono a gestire mantenendo alta la tensione, senza far mancare momenti di azione e colpi di scena.

Le due autrici hanno uno stile narrativo che riesce a far sentire il lettore parte della storia, anche attraverso le descrizioni curate e i dialoghi capaci di trasmettere il lato emotivo delle situazioni. I personaggi sono approfonditi, ancor più in questo caso dove la parte psicologica di entrambi i protagonisti è particolarmente importante ai fini della narrazione. Come sempre sembra di leggere un romanzo scritto da una persona sola e non a quattro mani, segno di una profonda sintonia tra le due autrici che si trasferisce sulle pagine.

Si può essere allo stesso tempo felici e tristi per aver concluso un libro? Penso di sì, è quello che accade quando hai amato i protagonisti e sai che non potrai più incontrarli, anche se non ti abbandoneranno mai del tutto. È quello che mi è accaduto voltando l’ultima pagina di La rinascita del marine. È stato emozionante rivedere tutti i personaggi della serie, ritrovare “la famiglia” di marine e le loro compagne che mi hanno tenuto compagnia con le loro storie e i loro amori. Un romanzo e una serie, quella di Destini Intrecciati, promossi a pieni voti.

In attesa di nuove storie e di nuovi protagonisti, dico addio ai marine di Silvia Carbone e Michela Marrucci e se amate i romanzi d’azione e passione non posso fare altro che invitarvi a unirvi alla “squadra”.

SERIE DESTINI INTRECCIATI

Cliccate sul titolo per leggere la recensione
#1 Un marine per sempre
#2 Tra le braccia del marine
#3 Il tormento del marine
#4 La rinascita del marine


Alla prossima, Deborah




1 commento:

  1. Deb tu sei una di quelle persone che ci ha accompagnato nel nostro cammino e ci ha visto crescere romanzo dopo romanzo. I sentimenti che esprimi sono gli stessi che ci hanno accompagnato durante tutta la stesura di questo ultimo romanzo. Se da una parte c'era la felicità di aver portato a termine questa serie, dall'altro c'era la tristezza per lasciarli andare. Siamo immensamente felici e soddisfatte del risultato finale e del riscontro ottenuto dai nostri lettori. Grazie ancora per tutto e a presto con una nuova storia e nuovi protagonisti. ❤

    RispondiElimina