Blogtour PAPER PRINCESS di Erin Watt | Focus on: I Royals

giovedì 8 giugno 2017

BANNER Paper Princess

Oggi il blog si mette la corona...benvenuti nel mondo dei Royal! Con Paper Princess di Erin Watt è arrivata una delle serie più attese dalle lettrici, pronte a innamorarsi dei fratelli Royal. 

Vi avevo presentato la serie The Royals in questo post, tra qualche giorno vi parlerò della mia lettura e ci saranno altre sorprese, ma oggi mi dedico totalmente a loro, alla famiglia tutta al maschile dei Royal. Che dite, li conosciamo meglio? 

Paper princess coverTitolo: Paper Princess
Serie: The Royals #1
Autore: Erin Watt
Editore: Sperling & Kupfer
Genere: Romance contemporaneo NA
Pagine: 362
Ibs cartaceo | Amazon | Kobo epubSinossi

Un patto che nasconde più di un segreto. Un sogno fragile come carta. Una passione che non darà tregua. A diciassette anni, Ella Harper ha già imparato a sbrigarsela da sola. Sempre in fuga, dalle difficoltà economiche e dagli uomini sbagliati di sua madre, si è districata tra mille lavori per riuscire a far quadrare i conti, studiare e costruirsi un futuro migliore. Finché, un giorno, nella sua vita compare un certo Callum Royal. Distinto ma deciso, nel suo costoso abito di sartoria, dice di essere il migliore amico del padre, che lei non ha mai conosciuto, nonché il suo tutore legale. In quanto tale, sarà lui d'ora in poi a sostenere le spese per il suo mantenimento e la sua istruzione, a patto che Ella accetti di vivere con lui e i suoi cinque figli. Ella sa che il sogno che Callum Royal sta cercando di venderle è sottile come carta. Ed è diffidente e furiosa. Ma ancora di più lo sono i fratelli Royal. Easton, Gideon, Sawyer, Sebastian e... Reed. Magnetici e pericolosi, non mancano di farla sentire un'intrusa: lei non appartiene, e non apparterrà mai, alla loro famiglia. E a nulla valgono i tentativi pacificatori di Callum. Ella però non è certo il tipo che si lascia intimorire, e le scintille a casa Royal non tardano ad arrivare. Soprattutto dopo un bacio rubato, che innescherà un'inarrestabile spirale di rabbia, gelosia e desiderio. Per non scottarsi, Ella dovrà imparare presto le regole del gioco... Dopo lo straordinario successo negli Stati Uniti, dove ha conquistato le lettrici e i vertici delle classifiche, diventando bestseller n.1 del New York Times, Paper Princess arriva finalmente in Italia. Già acclamato come il nuovo fenomeno editoriale dell'anno, è in corso di pubblicazione in 20 Paesi e in Germania ha esordito nella Top10 dei libri più venduti.


FOCUS ON: I ROYAL

La famiglia Royal è composta da sei membri, il padre Callum Royal e i suoi cinque figli. I Royal sono ricchi in maniera assurda, potenti e abituati a ottenere sempre ciò che vogliono. I rapporti tra il genitore e i figli è teso, dopo la morte della madre avvenuta un paio di anni prima i sensi di colpa, la rabbia e il dolore li hanno allontanati e hanno fatto reagire ognuno a modo proprio. Sembra che gli uomini Royal siano capaci di autodistruggersi, cercando conforto dai loro demoni attraverso comportamenti pericolosi e reazioni poco gestibili.

Iniziamo parlando del capofamiglia, o quello che dovrebbe essere tale, Callum Royal. Appena sopra i quaranta (anche se tutti ne parlano come di un vecchio...allora, stiamo calmi!), Callum si ritrova alle prese con i suoi figli adolescenti o poco più che non riesce a gestire, spinto dai sensi di colpa verso di loro e la moglie morta è troppo permissivo e il muro che trova davanti a sé a ogni tentativo di avvicinamento non fanno altro che rattristarlo e renderlo ancora più impotente verso la situazione. Di lui si percepisce il dolore, l'amore che provava per la moglie, ma d'altro canto i suoi comportamenti a volte sono contrastanti: continua ad aggrapparsi troppo a quel lavoro che lo porta via da casa molto più di quanto dovrebbe; ha una compagna con la quale non si risparmia effusioni in momenti inopportuni e cerca conforto nell'alcol. Il suo migliore amico Steve era il padre di Ella e ora che lui non c'è più la prende sotto la sua tutela e cerca di farla diventare membro della sua famiglia. È grazie a questo nuovo rapporto che l'autrice riesce a mostrarci la sua generosità, la sua capacità di amare, ma anche quel lato che vuole decidere e comandare, anche se a fin di bene, aspetto questo che caratterizza tutti i membri della famiglia.

Reed è il secondogenito e anche colui che farà perdere la testa a Ella. Bellissimo, con i suoi capelli nocciola e i tipici occhi azzurri della famiglia, Reed ha l'aria del tipico cattivo ragazzo, arrogante, freddo, lui ordina e gli altri obbediscono, sia nel gruppo di fratelli che a scuola. Reed sfoga i suoi demoni attraverso risse e della sua vita sentimentale si sa molto poco, le ragazze della scuola gli sbavano dietro, ma sembra che solo una sia riuscita a farsi un po' di spazio. Il suo unico obiettivo, oltre a quello di cacciare Ella da casa sua usando ogni mezzo è andarsene da lì il prima possibile per frequentare il college e non avere legami da lasciarsi alle spalle. Quando poi i rapporti con Ella sembrano calmarsi emerge un lato più tenero e passionale, comprensivo.

Easton ha la stessa età di Ella e probabilmente, nonostante i comportamenti sembrino mostrare il contrario è quello più fragile. Donnaiolo, cambia ragazza ogni sera e le usa solo per il suo piacere, per dimenticare. Ha delle dipendenze, questo è il suo modo di reagire al dolore per la mancanza della madre e non si preoccupa affatto delle conseguenze delle sue azioni. I suoi atteggiamenti inizialmente sono veramente insopportabili, poi però è quello che maggiormente mostra di riuscire ad andare oltre i pregiudizi e l'odio, di capire i meccanismi che si celano dietro certe dinamiche e di mostrare il suo lato più vulnerabile, quello che sa intenerire e fa emergere l'istinto di protezione.

Sebastian e Sawyer sono gemelli, i più piccoli tra i fratelli e all'apparenza quelli più tranquilli, anche se in realtà hanno anche loro qualche piccolo peccatuccio al seguito. Spalleggiano i fratelli, li prendono a esempio e sono i primi a mettersi in gioco quando si deve proteggere la famiglia. 

Gideon è il più grande dei cinque e frequenta il college, ritorna a casa solo nei fine settimana e non si capisce molto di lui perché le sue apparizioni sono sporadiche, ma appare subito chiaro che non ama rimettere piede nella casa che lo ha visto crescere e ha un qualche segreto che lo unisce a Reed in modo particolare. Gideon si è lasciato alle spalle un cuore infranto e non fa nulla per nascondere il fatto che sia lui che Reed hanno la capacità di distruggere chi sta loro accanto. Gideon, forse perché lontano da casa e ha raggiunto una certa indipendenza che lo ha portato a staccarsi un poco dalle dinamiche del gruppo dei Royal, non è così ostile nei confronti di Ella e sembra avere un certo istinto protettivo nei suoi confronti, anche se non prende posizione espressamente. 

Anche se nel modo sbagliato e con atteggiamenti spesso un po' troppo ai limiti, i cinque ragazzi Royal sono molto uniti, si spalleggiano e proteggono l'un l'altro. All'interno del gruppo ci sono delle gerarchie, Reed sembra essere il capo che emettendo le sue sentenze decide il comportamento degli altri, Gideon lascia fare tenendo d'occhio la situazione, Easton lascia che sia Reed a decidere beandosi del suo non doversi preoccupare delle conseguenze, mentre i gemelli sono i più piccoli, fanno la loro vita e sono pronti ad affiancare gli altri quando serve. 

Problematica è un aggettivo che non descrive bene questa famiglia, qui i problemi sono davvero belli grandi e forse Ella potrebbe anche riuscire a cambiare qualcosa, sempre che non venga distrutta per prima...

TAPPE BLOGTOUR

Ci state seguendo in questo luccicante tour? Eccovi il calendario completo.
CALENDARIO_Paper Princess


Alla prossima,
Deborah

4 commenti:

  1. Questo libro mi ha visto tentennare parecchio. Non so ancora se mi è piaciuto o no...sicuramente non è uno dei migliori che ho letto nell'ultimo periodo, tuttavia non si può negare che sia una lettura piacevole, senza altre pretese, chiaramente. Tra i fratelli, io ho preferito Easton perché Reed non mi ha convinto ma soprattutto non mi è stato poi tanto simpatico. Diciamo che Reed non spicca per avere una bella personalità in questo primo libro. Spero che Il secondo volume mi faccia un po' di chiarezza e mi permetta di dire con certezza se la serie merita o meno di esser letta.
    Un abbraccio 🤗

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì una lettura piacevole, alcune cose mi hanno convinto di meno però in linea con ciò che mi aspettavo. Anch'io ho preferito Easton, e spero di riuscire a scoprire qualcosa di più anche su Gideon. Baci

      Elimina
  2. Post interessante 😊 Ho sentito parecchi pareri discordanti riguardo questo libro, e sono ancora indecisa se prenderlo o meno!! 😖😖
    😘😘

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Mary, sì ho letto anch'io pareri contrastanti, come sempre accade è questione di gusti e di cosa si cerca in una storia :)

      Elimina