Un libro in vetrina: TUTTA COLPA DEL MARE di Chiara Parenti - Presentazione e Recensione

lunedì 8 giugno 2015


Ed eccoci arrivati al primo appuntamento ufficiale con la rubrica Un Libro In Vetrina.

Come già anticipato ieri ho il piacere di ospitare Chiara Parenti e il suo libro “TUTTA COLPA DEL MARE (E ANCHE UN PO’ DI UN MOJITO).

E allora bando alle chiacchere e partiamo diretti per questo piacevole e divertente viaggio…

Il mare, il ritorno del primo amore e troppi mojito: gli ingredienti perfetti per sconvolgerti la vita


Titolo: Tutta colpa del mare (e anche un po' di un mojito)
Autore: Chiara Parenti
Autoconclusivo
Editore: Rizzoli YouFeel
Genere: Romance Ironico
Pagine: 134
Link Acquisto
Trama
Maia Marini ha una vita invidiabile: un fidanzato che appartiene a una famiglia altolocata,un lavoro per il quale molti farebbero carte false presso una prestigiosa agenzia di comunicazione a Milano, e tre fantastiche amiche con cui partire per festeggiare l'addio al nubilato della sorella del suo fidanzato, Diana. Purtroppo però Diana per decide che vuole trascorrere il fine settimana insieme a loro in Versilia, senza sapere che Maia vi ha trascorso l'estate fino ai suoi 16 anni. Lì ha vissuto il suo primo amore vero, quello con Marco che l'ha profondamente segnata. Quando lo rivede per lei è un colpo al cuore e un black-out in testa. Così decide che per affrontare la situazione bere un mojito potrebbe aiutare...a combinare un casino. Lei non ha idea di cosa ha combinato in quel venerdì un po' folle, ma lo sanno tutti i suoi amici su Facebook! Cercando di ricucire una situazione compromettente e compromessa in ogni settore della sua vita, Maia si troverà a porsi una domanda fondamentale: e se invece che la fine di tutto, fosse solo un nuovo inizio? Perché se è vero che l'alcol fa fare pazzie, è altrettanto vero che a volte aiuta a fare la cosa giusta!
La mia opinione

Una storia d’amore fresca e frizzante come la brezza marina, a tratti malinconica come  un tramonto, che sa affrontare ostacoli  che hanno il sapore del mare in tempesta, dolce e calda come le onde che ti cullano.

L’autrice è riuscita a conquistarmi con il suo modo di scrivere unico, ironico e moderno. Attraverso il racconto in prima persona delle protagonista e i flashback del passato mi ha completamente coinvolto nel turbinio di sentimenti che ne sconvolgono e stravolgono la vita, trasmettendomi tutta la forza e l’incoscienza del primo amore, la sofferenza della prima delusione cocente che segna la vita, i dubbi e la paura del lasciarsi andare e la speranza della seconda occasione. E’, seppur nella sua brevità, un romanzo completo, che non lascia nulla in sospeso e niente di affrettato.Mi ha fatto sognare, ridere ed emozionare.



“Non fraintendetemi, io adoro quest’anello. Ma da quando il mio ragazzo me l’ha dato, mi sento caricata di un peso enorme: letteralmente, perché è parecchio ingombrante. E comunque,portarsi a spasso ogni giorno quasi 30mila euro di pietre preziose al dito è una responsabilità. Soprattutto se la vostra futura suocera ha dimostrato di tenerci tanto.”

La protagonista, Maia, è una giovane donna iperattiva che  passa la sua vita cercando di essere all’altezza: del posto di lavoro che tutti sognerebbero, del fidanzato bello, ricco e di ottima famiglia che ogni donna vorrebbe al suo fianco, della futura suocera che è sempre pronta a puntare il dito su quello che fa… Non si rende conto che sta diventando un’altra, , che ha bloccato sé stessa e i suoi sentimenti in un limbo fatto di doveri e responsabilità. La realtà che sta vivendo la soffoca, la opprime ma allo stesso tempo non sa allontanarsene perché sarebbe schiacciata dai sensi di colpa.

Marco è un protagonista assolutamente straordinario e dolce: semplice, attaccato alla famiglia e agli amici, sa provare quel genere di amore forte e altruista che sa mettere la propria compagna al di sopra di sé stesso e dei propri desideri al punto da sacrificarsi, quel genere d’amore unico che sopravvive al tempo e alla lontananza.


“Appoggio tutt’e due le mani al lavandino e mi guardo nello specchio….Stavolta voglio solo guardare Maia, la piccola Maia. Adesso siamo solo io  e lei, faccia a faccia. Senza più bugie. E lei è proprio dietro il vetro, che mi osserva con aria terrorizzata, mordendosi il labbo. La guardo ancora più attentamente, per un istante che mi pare lungo una vita, e mi rendo conto che la piccola Maia è sempre stata lì, per tutto questo tempo. Solo che io non l’ascoltavo. C’è voluta una sbornia colossale per farla venire finalmente fuori, il problema è che adesso lei non vuole più tornare indietro…”

Grazie a un addio al nubilato e a qualche mojito di troppo, Maia e Marco avranno la possibilità di incontrarsi di nuovo, e allora si scateneranno una serie di eventi e circostanze divertenti ma anche significativi che costringeranno Maia a non poter più fare finta che la sua vita sia perfetta. Verrà travolta di nuovo da sentimenti che non si sono mai spenti, dovràconfrontarsi con il suo passato, con quell’amore specialetravolgente e dolce che provavano l’uno per l’altra.

Marco si riproporrà a Maia con tutta la forza e la dolcezza del primo amore mai dimenticato, dovrà dimostrarle che lui è sempre rimasto lì ad attendere la sua principessa, che quello che li lega è più forte del tempo e della vita, e lo farà in modi talmente unici e romantici che a volte mi è venuto da chiedermi come Maia potesse avere ancora dubbi, come potesse continuare a scegliere una vita che sarebbe sicuramente stata di infelicità per paura e salvare le apparenze.


“Se io fossi conchiglia, tu saresti il mio mare.Se tu fossi il mio cielo, imparerei a volare.Se io fossi un principe, mi lasceresti la tua scarpetta.Se io fossi un fiore, tu saresti la mia Apetta. E’ tutta colpa del mare, se non ti lascio più andare.E’ tutta colpa del mare, se ti voglio sposare. Te ne stavi sulla riva come una sirena a cantare,e se ora sono pazzo di te, è tutta colpa del mare.”


Maia e Marco sapranno lasciarsi alle spalle gli errori del passato, perdonarsi per le scelte che li hanno allontanati e vivere finalmente appieno il loro amore? Non posso svelarvelo, vi dico solo di prepararvi a leggere una storia cosparsa di dolcezza e passione, di battute frizzanti che ti strappano un sorriso ma anche di ricordi che ti inondano di nostalgia….

La mia valutazione:    CUORECUORECUORECUORECUORE 
      
E ora qualche opinione presa dalla rete         
"Chiara Parenti e i suoi protagonisti effervescenti hanno dato vita ad un romanzo romantico, pieno di brio e dal ritmo rock; rock, come i baci di Marco e Maia. Romantico, come il loro amore, il primo , quello adolescenziale che non si scorda mai , indelebile come il loro tatuaggio, marchio del loro amore, e che dopo anni di lontananza e di crescita per entrambi , si ripresenta con le stesse emozioni e desideri per scoprirsi ancora follemente innamorati. Deliziosamente teneri e adorabili." - Goodreads


"Ho letto questo romanzo in poche ore: bellissimo, appassionante. La Parenti sa come farti innamorare dei suoi personaggi, con la sua scrittura scorrevole e ironica. Uno humour che adoro: pungente, vivace. Adorabili Tonno e Apetta, una storia bellissima." - Amazon

"Simpatico e scorrevole.Un romanzo breve che sa di estate, di primo amore e di mare.
E anche un po' di troppi mojito!Una lettura piacevole che strappa qualche sorriso." - Anobii
Allora cosa ve ne pare? Avete già letto il libro di Chiara o altri suoi libri? Siete d'accordo con le opinioni riportate e la mia recensione?  
Lasciate un commento e ricordate che tra tutti quelli arrivati nelle varie tappe l'autrice ne sceglierà uno e la/il fortunata/o potranno essere contattati direttamente da lei ,farle qualche domanda e ricevere un biglietto con dedica.
Ricordate di lasciare una vostra email per rintracciarvi in caso di vincita!!


11 commenti:

  1. Deb sei un vulcano di idee! :)
    Conosco Chiara Parenti grazie ad una mia cara amica blogger che mi ha consigliato i suoi libri, in estate voglio proprio riuscire a leggerne uno! Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ne vale la pena, sono tutti e tre fantastici!!

      Elimina
  2. dalla cover (che adoro) sembra un libro fresco e estivo, dalla tua recensione anche riflessivo. Mi piace!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è molto dolce ma anche divertente. Lo stile di Chiara è veramente unico, questo poi è adattissimo al periodo :-)

      Elimina
  3. Un libro che ho letto, recensito e adorato. Conosco i luoghi descritti da Chiara Parenti e certi momenti li ho anche un po' vissuti. Un libro che consiglierei ( e che ho consigliato) senza esitazioni, stile fresco, giovane e dolcissimo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. davvero fantastici i suoi libri! Ridere e riflettere sulla vita normale di tutti i giorni, su situazioni che accadono realmente. Uno stile inconfondibile!

      Elimina
  4. Non ho mai letto nulla di quest'autrice, ma la trama è la tua recensione mi hanno fatto venir voglia di rimediare al più presto!!! Brava Deb per le tue bellissime idee e ancora auguri! Un bacio

    RispondiElimina
  5. Mi attira molto! Come atmosfere mi ricorda molto Una notte da leoni (al femminile eh!). Alcune emozioni della protagonista le ho provate nel mio recente passato... Non mi resta che leggere ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo proprio che tu abbia centrato un aspetto del libro ^^

      Elimina
  6. l'ho nel mio lettore dall'uscita e ancora non l'ho letto, ma adesso voglio seguire tutte le tappe e poi mi ci butto devo proprio

    RispondiElimina